Nuovi titoli per la collana dell’Avv. Iacopo Maria Pitorri

Si aggiungono tre nuovi titoli alla collana di approfondimenti giuridici firmata dall’Avv. Iacopo Maria Pitorri, un esperto in diritto dell’immigrazione ed autore di alcune pubblicazioni di grande successo. Sono stati presentati di recente i tre nuovi titoli che sono entrati ufficialmente a far parte della collana e che trattano alcuni argomenti di grande interesse, aggiornati con le ultime novità introdotte di recente.

La prima pubblicazione da conoscere è intitolata Carta Blu Permessi di Soggiorno nell’Unione Europea ed è un approfondimento rivolto a coloro che sono interessati a conoscere la normativa vigente relativa alla Carta Blu UE. Questa pubblicazione parla dei permessi di soggiorno, approfondendo il tema della Carta Blu, ovvero di quel particolare permesso di soggiorno offerto ai cittadini stranieri altamente specializzati che decidono di venire a lavorare nel nostro paese.

La seconda pubblicazione è intitolata invece Nulla Osta Ricongiungimento Familiare e tratta ancora una volta il delicato tema dei permessi di soggiorno. Avvalendosi della legge sull’immigrazione 91/1992, i cittadini stranieri che ottengono un permesso di soggiorno in Italia possono chiedere che il permesso di soggiorno venga concesso anche ai familiari a loro carico. L’approfondimento dell’Avv. Iacopo Maria Pitorri aiuta a comprendere tutti i dettagli di questa normativa e a capire come muoversi per sfruttare questa opportunità e riunire la famiglia, facendo arrivare in Italia anche i familiari e garantendo loro un regolare permesso di soggiorno.

La terza pubblicazione che è stata aggiunta alla collana ha il titolo Sanatoria sulla Regolarizzazione degli Immigrati. In questo approfondimento viene trattato il tema della nuova sanatoria introdotta con il Decreto Rilancio e pensata per consentire una più rapida ripresa dell’economia italiana, ma anche delle migliori condizioni lavorative a coloro che attualmente lavorano senza un contratto regolare e senza i diritti di cui ciascun dipendente dovrebbe godere.

La sanatoria renderà possibile dichiarare i lavoratori in nero senza subire sanzioni ed in questo modo favorirà l’emersione del lavoro in nero e la regolarizzazione dei contratti. Secondo le stime del governo saranno circa duecentomila i lavoratori coinvolti, anche se altre analisi propongono una previsione diversa, parlando di quasi mezzo milione di persone che beneficeranno della sanatoria.

Per sfruttare questa opportunità senza commettere errori è fondamentale conoscere i requisiti necessari e la procedura da seguire. L’approfondimento dell’Avv. Iacopo Maria Pitorri ha proprio lo scopo di chiarire i concetti fondamentali e di dare dei riferimenti normativi chiari e puntuali, anche ai non addetti ai lavori che vogliono informarsi sul Decreto Rilancio e sulla nuova sanatoria.